Segnatempo magistrale frutto del know‑how orologiero di Rolex

Il Day‑Date accompagna le personalità che forgiano l’universo delle rispettive discipline attraverso il loro impegno, le loro qualità umane e il loro genio creativo.

LINDSEY VONN
LA PERSEVERANZA È DONNA

Con ottantadue titoli mondiali e tre medaglie olimpiche, Lindsey Vonn vanta un’eccezionale carriera sugli sci. Nel 2013, durante il campionato mondiale, una brutta caduta le causa un grave infortunio che la costringe a perdersi il resto della stagione. Durante la convalescenza, le viene consegnato un Day‑Date in oro giallo con lunetta con pietre preziose, che diventa per lei un simbolo della sua tenacia.

Ritornata in pista per la stagione 2014-2015, Lindsey Vonn vince altri titoli, a dimostrazione della sua forza d’animo. Ritiratasi nel 2019 all’età di 35 anni, oggi la sua presenza si fa ancora sentire con la Lindsey Vonn Foundation, che finanzia programmi educativi e sportivi dedicati alle giovani generazioni.

“È UN MONITO A NON ARRENDERMI MAI”.

Lindsey Vonn

ROGER FEDERER
REINVENTARE IL MOVIMENTO

I suoi successi sono esemplari: venti titoli di singolare nei tornei del Grand Slam®, sei vittorie all’ATP Finals, oltre milleduecento incontri vinti nel corso della carriera, due medaglie olimpiche, un trionfo nella Coppa Davis e trecentodieci settimane come numero uno nella classifica mondiale. Roger Federer è famoso anche per la sua attitudine da vero campione, per il suo atteggiamento in campo, per la sua eleganza e l’abilità a sfidare sé stesso a continuare a elevare il suo gioco. Tutte qualità che lo hanno portato a superare la prova del tempo e a restare ai massimi livelli dello sport per oltre quindici anni. Una carriera d’eccellenza che sarebbe impossibile senza una padronanza continua del tempo e degli elementi. Questo percorso eccezionale è naturalmente rispecchiato dal Day‑Date che indossa.

“THE BIG THREE”: I TRE GRANDI DEL GOLF
ARNOLD PALMER, JACK NICKLAUS, GARY PLAYER:
IL CLUB DEL DAY‑DATE

Negli anni ’60 e ’70, questi tre giocatori eccezionali erano all’apice della carriera. Nel corso della loro vita sportiva, hanno vinto un totale combinato di trentaquattro Major. Ma la leggenda di questi tre golfisti va ben oltre gli exploit sportivi. In una perfetta combinazione di amicizia, lealtà e combattività, hanno dimostrato a meraviglia che i successi vanno raggiunti per sé stessi, non contro gli altri. Per questo, il giorno successivo a sfide anche molto intense sul green, non era insolito vederli allenarsi e ridere insieme. Oltre all’eleganza e alla sportività, “The Big Three” condividevano anche un’incrollabile lealtà verso il Day‑Date, che li ha accompagnati per quasi cinquant’anni.

MARTIN SCORSESE
UNA LEGGENDA DEL CINEMA

L’opera cinematografica di Martin Scorsese ha conquistato il pubblico del mondo intero e i suoi ventisei lungometraggi si sono aggiudicati una miriade di premi. Questo regista leggendario ha saputo rovesciare i codici prestabiliti e tracciare il proprio cammino nella storia del cinema.

Regista eclettico da sempre interessato alla condizione umana, ha esplorato ogni genere, dai film d’epoca ai thriller, dai noir ai musical e ai drammi psicologici. Il Day‑Date che indossa riflette la sua perpetua ricerca dell’eccellenza, così come le sue opere, guidate da un’infaticabile tensione verso la modernità.

Chris Evert
Una fonte di ispirazione per le nuove generazioni

Oltre al suo eccezionale palmarès di diciotto titoli di singolare vinti nei tornei del Grand Slam®, Chris Evert è diventata un modello per le generazioni future. Prima figura femminile di spicco del tennis moderno, ha contribuito in larga misura ad accrescere l’interesse del pubblico per questo sport. Il suo contegno calmo e la sua tenacia l’hanno portata a distinguersi su tutte le superfici e a dominare il gioco negli anni ’70 e ’80. La sua percentuale di vittorie in carriera – 90% – è tuttora una delle più alte della storia del tennis. “Quando indossai per la prima volta un Rolex, più di venticinque anni fa, c’erano persone come Jackie Stewart, Arnold Palmer e Jack Nicklaus, poi è venuto il momento di Roger Federer. Parliamo dei migliori. Non sono soltanto le persone che hanno avuto più successo ma anche coloro che più hanno dimostrato sportività, correttezza, agendo con classe e integrità”.

Gustavo Dudamel
Audacia e carisma di un grande direttore d’orchestra

La nomina di Gustavo Dudamel a direttore musicale dell’Opéra national de Paris nel 2021 è stata un altro momento importante nel percorso musicale di questo direttore d’orchestra fuori dal comune che ha trasformato il mondo della musica classica grazie a una visione artistica che incorpora tradizioni, culture e generi musicali diversi. Tramite la sua presenza dinamica sul podio e il suo instancabile impegno in favore dell’educazione artistica, Dudamel ha fatto conoscere la musica classica a un pubblico nuovo in tutto il mondo. È riconosciuto come uno dei direttori d’orchestra più premiati della sua generazione.

Condividi questa pagina