Grazie, Roger

Rolex rende omaggio a Roger Federer per l’impatto incommensurabile che ha avuto sul tennis, ispirando generazioni di giocatori e diventando un esempio da seguire per il mondo dello sport in generale. Primo uomo a vincere venti titoli di singolare nei tornei del Grand Slam®, nel corso della sua prodigiosa carriera si è distinto per lo stile e l’eleganza senza pari del suo gioco.

Al di là dei suoi traguardi, Roger Federer incarna l’eleganza, la perseveranza e l’umiltà

Roger Federer, Australian Open

Ode alla maestria

Il palmarès di Roger Federer include venti titoli di singolare nei tornei del Grand Slam®, sei vittorie all’ATP Finals, oltre milleduecento incontri vinti nel corso della carriera, due medaglie olimpiche, un trionfo nella Coppa Davis e trecentodieci settimane come numero uno nella classifica mondiale.

All’inizio della carriera, quando rientrava tra i primi cento giocatori nella classifica mondiale, Federer era, per sua stessa ammissione, un atleta decisamente impaziente e talvolta irascibile. Un giorno decise che sarebbe diventato, per riprendere una sua espressione, “il miglior amico di sé stesso”: il campione imparò allora a gestire la pressione e a dimostrare il massimo rispetto per il gioco. Nel 2003 ha vinto il suo primo titolo del Grand Slam®.

Tuttavia il fuoriclasse svizzero è noto anche per il suo atteggiamento in campo, la sua eleganza e l’abilità con cui riesce ad affrontare nuove sfide e a spingersi sempre oltre nel gioco. Tutte qualità che lo hanno portato a superare la prova del tempo e a restare ai massimi livelli dello sport per oltre quindici anni.

Un cambiamento che nasce dall’interno

Nella carriera di Roger Federer la strategia ha un ruolo centrale, ma altrettanto importante è la tecnica. Con una costante volontà di raggiungere l’eccellenza, è riuscito ad adattare il suo gioco ai cambiamenti della sua forma fisica.

Stagione dopo stagione, Roger Federer ha reinventato il suo modo di giocare a tennis per restare sempre ai massimi livelli. Se la sua carriera è il frutto di uno straordinario talento naturale, la sua padronanza assoluta del gioco e il posto che occupa nella storia come leggenda del tennis sono invece da attribuirsi all’impegno e alla costanza che ha sempre dimostrato.

Un giorno decise che sarebbe diventato, per riprendere una sua espressione, “il miglior amico di sé stesso”.

Citazione Roger Federer

A DIFFERENZA DEI NUMERI, IL MITO DI ROGER FEDERER CONTINUERÀ IN PERPETUO.

Condividi questa pagina