Lo U.S. Open, uno dei quattro Major e fiore all’occhiello della United States Golf Association, si è tenuto per la prima volta al Newport Golf Club, nello Stato del Rhode Island, nel 1895.

Ogni anno uno dei campi da golf più celebri degli Stati Uniti viene scelto per accogliere questo torneo, che mette alla prova tutte le capacità dei giocatori. Nel 2020 sarà il Winged Foot Golf Club a portare avanti questa tradizione, offrendo condizioni di gioco particolarmente impegnative per i concorrenti sul terreno del West Course. I Testimonial Rolex Jack Nicklaus, Gary Player, Tom Watson, Tiger Woods e Brooks Koepka sono alcuni dei campioni che hanno dato il meglio di sé in questo illustre torneo in cui la precisione è tutto – cosa che fa di Rolex, Orologio Ufficiale dell’evento fin dal 1980, il partner perfetto.

  • I campioni
    pronti
    ad affrontare
    la sfida

    Rolex e il golf

  • Justin Thomas
    Sono pochi i giocatori del PGA TOUR® ad aver raggiunto il successo con la velocità di Justin Thomas. Con il trionfo al PGA Championship del 2017 è diventato il quarto golfista al mondo ad aver conquistato un Major prima di aver compiuto i 25 anni.

  • Jon Rahm
    Da quando è diventato professionista, nel 2016, Jon Rahm ha avuto grande successo da un lato e dall’altro dell’Atlantico. Nel 2019 ha coronato una stagione eccezionale aggiudicandosi la vittoria dell’ultimo evento dello European Tour, il DP World Tour Championship, e con essa anche il titolo della Race to Dubai.

  • Bryson DeChambeau
    Bryson DeChambeau, uno dei golfisti dai colpi più lunghi del PGA TOUR®, si è fatto notare nel 2020. Già membro della “nuova guardia” Rolex, insieme agli altri Testimonial del Marchio Justin Thomas, Rickie Fowler e Jordan Spieth, sta raccogliendo i frutti del suo approccio scientifico al gioco e del suo stile innovativo ed è oggi un temibile concorrente.

  • Adam Scott
    Vincitore del Masters nel 2013 e classificatosi nella top ten dei Major per ben 18 volte, Adam Scott non ha mancato di distinguersi nel PGA TOUR®

Tiger Woods

Vent’anni fa, Tiger Woods vinceva il primo dei suoi tre titoli dello U.S. Open. Alla 100a edizione del torneo, a Pebble Beach, si è aggiudicato infatti il primo posto con il risultato finale di 12 sotto il par, a 15 colpi di distanza dai suoi rivali più vicini – a tutt’oggi il più ampio margine di vittoria in tutti e quattro i Major. Questo trionfo ha aperto la strada al “Tiger Slam”, completato dalla vittoria dell’Open e del PGA Championship, sempre nel 2000, e del Masters l’anno successivo. Ad oggi, Tiger Woods è il solo giocatore ad aver vinto i quattro Major in successione. Il celebre golfista ha vinto nuovamente lo U.S. Open nel 2002 a Bethpage Black e sei anni dopo a Torrey Pines, dove si è imposto sui suoi concorrenti nonostante un infortunio, a riprova della sua incrollabile determinazione.

Tiger Woods durante lo U.S. Open

Day-Date 40

Disponibile unicamente in platino o in oro 18 ct., è stato il primo orologio da polso a indicare la data e il giorno della settimana per esteso all’interno di una finestrella sul quadrante. La precisione, l’affidabilità, la leggibilità e le prestazioni fuori dal comune fanno di questo orologio un vero status symbol, l’incarnazione del prestigio. Dotato del bracciale President, creato in origine esclusivamente per questo modello, il Day‑Date si è imposto fin da subito come l’orologio per eccellenza delle personalità che contano. Come i migliori golfisti al mondo che si sfideranno nello U.S. Open, il Day‑Date è un leader nel suo campo.

U.S. Open: il Day-Date 40

Condividi questa pagina