baselworld_2019_new_yacht-master_42_video_cover_0001.mp4

Nuovi orologi 2019 Yacht-Master 42

L’orologio
di chi ama
il mare

Rolex arricchisce la gamma Yacht‑Master presentando un nuovo modello in un inedito diametro di 42 mm: l’Oyster Perpetual Yacht‑Master 42.

baselworld_2019_new_yacht-master_42_video_autoplay_0001.mp4
New Rolex Yacht-Master 42

CERAMICA AD ALTA TECNOLOGIA

Nello Yacht‑Master 42, la lunetta girevole bidirezionale è dotata di disco della lunetta Cerachrom graduato 60 minuti in ceramica nera opaca.

Le graduazioni e i numeri sono stampati in rilievo prima di essere lucidati.

CERAMICA AD ALTA TECNOLOGIA

Nello Yacht‑Master 42, la lunetta girevole bidirezionale è dotata di disco della lunetta Cerachrom graduato 60 minuti in ceramica nera opaca. Le graduazioni e i numeri sono stampati in rilievo prima di essere lucidati. Il primo quarto d’ora è graduato minuto per minuto per una maggiore precisione di lettura di un intervallo di tempo. Grazie al bordo zigrinato che offre una presa eccellente, la lunetta può essere comodamente manipolata.

Rolex vanta un ruolo pionieristico nello sviluppo delle ceramiche speciali per la fabbricazione delle lunette monoblocco e dei dischi della lunetta monoblocco. Questi nuovi materiali, particolarmente resistenti alle scalfitture e alla corrosione, esibiscono colori inalterabili e di un’intensità rara. Il Marchio ha sviluppato competenze e metodi di fabbricazione ad alta tecnologia, esclusivi e innovativi, grazie ai quali produce i suoi componenti di ceramica in assoluta indipendenza.

La visualizzazione Chromalight

Come tutti gli orologi Professionali di Rolex, lo Yacht‑Master 42 garantisce un’ottima leggibilità in ogni circostanza, specialmente al buio, grazie alla visualizzazione Chromalight. Le ampie lancette e gli indici di grandi dimensioni sono rivestiti di una sostanza luminescente a emissioni di lunga durata.

Bracciale Oysterflex e fermaglio di sicurezza Oysterlock

Lo Yacht‑Master 42 è dotato del bracciale Oysterflex, che riesce a coniugare come mai prima d’ora la robustezza e l’affidabilità di un bracciale metallico con la flessibilità, il comfort e l’estetica di un cinturino in elastomero.

BRACCIALE OYSTERFLEX E FERMAGLIO DI SICUREZZA OYSTERLOCK

Lo Yacht‑Master 42 è dotato del bracciale Oysterflex, che riesce a coniugare come mai prima d’ora la robustezza e l’affidabilità di un bracciale metallico con la flessibilità, il comfort e l’estetica di un cinturino in elastomero. Sviluppato e brevettato da Rolex, questo innovativo bracciale è costituito di due lame metalliche flessibili – una per ognuna delle due parti del cinturino –, realizzate in una lega di titanio e nichel. Queste lame sono rivestite di elastomero nero ad alte prestazioni, un materiale resistente alle aggressioni dell’ambiente e di grande durata nel tempo. Per un maggiore comfort, il bracciale Oysterflex è dotato sulla superficie interna di “cuscini” laterali che stabilizzano l’orologio sul polso.

ll bracciale Oysterflex di questo nuovo modello è dotato di un fermaglio di sicurezza Oysterlock in oro bianco 18 ct. con chiusura pieghevole, progettato e brevettato da Rolex, che previene qualsiasi apertura involontaria. Dispone, inoltre, del sistema di allungamento Rolex Glidelock, sviluppato e brevettato dal Marchio: questo ingegnoso dispositivo a cremagliera, integrato al fermaglio, permette, senza l’ausilio di alcuno strumento, di regolarne con precisione la lunghezza di circa 15 mm con incrementi di circa 2,5 mm.

IL CALIBRO PERPETUAL 3235

Lo Yacht‑Master 42 racchiude il calibro 3235, un movimento di nuova generazione interamente sviluppato e prodotto da Rolex.

IL CALIBRO
PERPETUAL 3235

Lo Yacht‑Master 42 racchiude il calibro 3235, un movimento di nuova generazione interamente sviluppato e prodotto da Rolex. Questo movimento meccanico a carica automatica, quintessenza della tecnologia e all’avanguardia dell’arte orologiera, trae enormi vantaggi dai numerosi depositi di brevetto, a livello della precisione, dell’autonomia, della resistenza agli urti e ai campi magnetici, del comfort di utilizzo e dell’affidabilità.

Il calibro 3235 comprende lo scappamento Chronergy brevettato da Rolex che garantisce contemporaneamente un alto rendimento energetico e un’estrema sicurezza di funzionamento. Realizzato in una lega di nichel‑fosforo, questo scappamento è insensibile ai campi magnetici. Il movimento comprende anche una versione ottimizzata della spirale Parachrom blu, prodotta dal Marchio in una lega paramagnetica esclusiva che la rende fino a dieci volte più precisa di una spirale tradizionale in caso di urto. La spirale Parachrom blu, inoltre, è dotata di una curva terminale Rolex che garantisce la regolarità di marcia in ogni posizione. L’organo regolatore è montato sul dispositivo anti‑urto Paraflex ad alto rendimento, sviluppato e brevettato da Rolex, che garantisce al movimento una resistenza agli urti maggiore.
II calibro 3235 è dotato del modulo di carica automatica con rotore Perpetual. Grazie all’architettura del bariletto e al rendimento superiore del suo scappamento, il calibro vanta una riserva di carica di circa 70 ore. È la prima volta che uno Yacht‑Master ospita questo calibro.

Rolex e la vela

Navigatori
fuori dal comune

Misurarsi con la forza degli oceani richiede coraggio e una buona dose di passione per l’avventura. I contendenti, inoltre, devono dimostrare uno spiccato senso pratico per preparare accuratamente la loro partenza e per far fronte alle intemperie, alle avarie e agli imprevisti che certamente li metteranno alla prova. Numerosi navigatori hanno preso il largo indossando cronometri da polso Rolex, come Sir Francis Chichester, Bernard Moitessier e Sir Robin Knox‑Johnston, che si sono distinti realizzando per primi il giro del mondo a vela in solitaria e in meno di un anno.

Sir Francis Chichester
Sir Francis Chichester, il primo uomo ad aver navigato in solitaria attorno al mondo da ovest a est, ha contribuito a scrivere la storia della vela. Quest’uomo discreto, originariamente imprenditore e aviatore, incarna lo spirito della vela e dell’avventura. La sua impresa pionieristica, che lo vede solcare i mari tra il 1966 e il 1967, viene realizzata con un orologio Oyster al polso.

L’orologio Oyster Perpetual

che ha accompagnato il navigatore Sir Francis Chichester
durante il suo giro del mondo in solitaria
tra agosto 1966 e maggio 1967.

Il suo segnatempo Rolex subisce la sua stessa sorte: inzuppato, urtato, sballottato, resiste coraggiosamente alla furia degli oceani. “Durante il mio viaggio attorno al mondo a bordo del Gipsy Moth IV, il mio orologio Rolex ha subito diversi urti violenti senza mai danneggiarsi”, scrive in una lettera a Rolex nel 1968. “Non riesco a immaginare un orologio più robusto. Quando l’ho usato per stabilire la mia posizione in mare con il sestante, sul ponte di prua, è stato frequentemente urtato e bagnato dagli schizzi delle onde che spazzavano il ponte, ma senza subire mai alcun danno”.

L’orologio di chi ama il mare

L’universo dello Yacht‑Master