Milgauss

Onore alla scienza

  • Un’identità
    unica

    Il design

  • Nel corso del tempo, il Milgauss è rimasto fedele alla propria eredità scientifica e alla propria estetica distintiva. Le linee pulite e l’inconfondibile lancetta dei secondi a forma di saetta color arancio, che trae ispirazione dal modello originale, lo rendono riconoscibile al primo sguardo.

  • Il vetro color verde, introdotto da Rolex sulla declinazione rinnovata del Milgauss nel 2007, è una caratteristica unica nel campo dell’orologeria. Realizzato in zaffiro di sintesi praticamente antiscalfitture, garantisce una leggibilità ottimale.

  • Il Milgauss sfoggia un quadrante blu Z, un’esclusiva tonalità di blu elettrico disponibile unicamente per questo modello Rolex. In alternativa, è proposto con quadrante nero e indici delle ore arancio a ore 3, 6 e 9, che richiamano la lancetta dei secondi dello stesso colore. In entrambe le declinazioni, gli indici delle ore sono rivestiti di una sostanza luminescente dalle caratteristiche emissioni blu visibili al buio.

  • Resistenza
    alle interferenze
    magnetiche

    Le caratteristiche

  • La principale innovazione che garantisce la resistenza alle interferenze magnetiche del Milgauss è costituita dallo schermo collocato all’interno della cassa Oyster. Composto di due parti realizzate in leghe ferromagnetiche differenti, lo schermo ha il compito di avvolgere e proteggere il movimento. Su di esso è incisa una “B” sovrastata da una freccia, il simbolo del magnetismo.

  • Il Milgauss è dotato del calibro 3131, un movimento meccanico a carica automatica interamente sviluppato e prodotto da Rolex. L’architettura, la qualità di fabbricazione e le innovazioni gli conferiscono una precisione e un’affidabilità che non temono confronti.

  • Più sottile di un capello, la spirale Parachrom blu è un componente fondamentale del calibro 3131 e contribuisce a garantire la resistenza magnetica del Milgauss. Vanta una grande stabilità rispetto agli sbalzi di temperatura e, in caso di urto, rimane fino a dieci volte più precisa di una spirale tradizionale. È inoltre dotata della curva terminale Rolex che ne garantisce la regolarità in ogni posizione.

  • Eredità scientifica

     

    L’universo

  • Il CERN
    L’Organizzazione europea per la ricerca nucleare, con sede a Ginevra, in Svizzera. Fotografia d’archivio.
  • Negli anni ’50, periodo di grandi sviluppi tecnologici e scientifici, sempre più ingegneri e tecnici si trovarono esposti ai campi magnetici nel loro ambiente di lavoro. Ciò interferiva particolarmente con il funzionamento dei loro orologi. Per risolvere il problema, Rolex nel 1956 creò il Milgauss, un orologio progettato per resistere a interferenze fino a 1.000 gauss, grazie a uno schermo magnetico che protegge il movimento.

  • 1956
    Il primo Oyster Perpetual Milgauss.
  • Alla fine degli anni ’50 Rolex chiese all’Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN) di far testare il Milgauss ai suoi scienziati. I risultati confermarono la resistenza magnetica dell’orologio.

  • Il Large Hadron Collider (LHC)
    Il più grande acceleratore di particelle del mondo, costruito dal CERN, si trova in un tunnel sotterraneo lungo ben 27 chilometri.

     

  • Oggi, più di 60 anni dopo, Rolex continua a collaborare con il CERN, promuovendone in particolare conferenze scientifiche ed eventi divulgativi. Rolex e il CERN sono uniti da un profondo legame fondato su valori condivisi, quali la passione per la scienza, la dedizione al rigore e la ricerca dell’eccellenza.

Contatta un rivenditore per scoprire il Milgauss

I rivenditori autorizzati Rolex sono i soli a poter vendere gli orologi del Marchio. Disponendo della competenza e della preparazione tecnica necessarie, sono a disposizione per aiutarti in una scelta che ti accompagnerà per sempre.

Condividi questa pagina