Aggiornamento browser richiesto

Benvenuti al sito rolex.com. Per una navigazione ottimale, è necessario aggiornare il browser alla versione più recente.

Inizia a seguire Rolex su WeChat scansionando questo codice QR.

Steve Guerdat

Ogni Rolex ha una storia da raccontare

Il cavaliere svizzero Steve Guerdat è salito sul dorso di un cavallo ancora prima di aver imparato a camminare, e con gli anni è diventato uno dei migliori atleti al mondo nel salto a ostacoli. L’impegno nello sport e la passione per i cavalli lo hanno portato al successo di cui gode oggi. Terzo posto nella classifica mondiale nel 2012, Guerdat si è aggiudicato il Rolex Grand Prix al CHI Geneva del 2013. In quell’occasione aveva al polso il suo Rolex Cosmograph Daytona, il simbolo della passione di una vita e dei risultati straordinari che è riuscito a raggiungere.

Rolex e Steve Guerdat - Ogni Rolex ha una storia da raccontare
Scopri la storia di Steve Guerdat e Rolex. Il celebre cavaliere e Testimonial Rolex racconta la sua passione per il salto ostacoli e per il suo Rolex Cosmograph Daytona.

“Ho sempre saputo di volermi occupare di cavalli, penso di essere salito sul dorso di un cavallo ancora prima di aver imparato a camminare.”

“L’intesa tra un cavaliere e il suo cavallo è come quella che si crea in una storia d’amore. Non nasce all’improvviso. Ci vogliono ore di lavoro per capire come interagire con lui, cosa sa e cosa non sa. E solo con il tempo e la fiducia può venire a crearsi un’armonia perfetta.

Ho sempre saputo di volermi occupare di cavalli, penso di essere salito sul dorso di un cavallo ancora prima di aver imparato a camminare. Andare a cavallo per me è felicità pura, perché mi sento libero. Siamo solo io e il mio cavallo, ed è la sensazione che apprezzo di più in assoluto e che ricerco sempre. Il salto a ostacoli è uno stile di vita più che un semplice sport, e deve essere una passione, perché non puoi farlo senza dedicarti ai cavalli al 100%. È anche una grande scuola di vita: ciò che imparo dai cavalli mi rende una persona migliore. Il successo viene dopo tutto questo.

“Il mio Rolex Daytona mi ricorda tutto questo, perché lo indossavo quando ho vinto per la prima volta il CHI Geneva nel 2013, un evento e una giornata che non dimenticherò mai.”

Avevo circa 16 anni quando ho gareggiato al CHI Geneva per la prima volta. Adoro quell’evento e il suo pubblico, mi trasmettono emozioni indescrivibili. Per me è la settimana più bella dell’anno e ogni volta cerco di fare una performance sempre migliore. Mi piace gareggiare in Svizzera perché il pubblico è il cuore dello spettacolo e quando entro nell’arena e sento il tifo di tutte quelle persone... mi sembra di volare.

L’orologio Rolex Cosmograph Daytona di Steve Guerdat

Il mio Rolex Daytona mi ricorda tutto questo, perché lo indossavo quando ho vinto per la prima volta il CHI Geneva nel 2013, un evento e una giornata che non dimenticherò mai. Probabilmente è l’oggetto che ho portato di più con me, perché lo metto giorno e notte, qualsiasi cosa faccia.

Da quando l’ho indossato per la prima volta, quest’orologio ha visto tantissimi momenti memorabili... ma sono contento che non possa parlare, perché ci sono anche altri momenti che preferisco condividere solo con lui.

Quando lo guardo, oggi, vedo un oggetto che ormai fa parte di me.”

Scopri le loro storie

#EveryRolexTellsAStory