Aggiornamento browser richiesto

Benvenuti al sito rolex.com. Per una navigazione ottimale, è necessario aggiornare il browser alla versione più recente.

Inizia a seguire Rolex su WeChat scansionando questo codice QR.

Björn Borg

Ogni Rolex ha una storia da raccontare

Tra i più grandi giocatori della storia del tennis, lo svedese Björn Borg ha vinto 62 titoli di singolare, tra cui 11 titoli di Grand Slam, ed è stato al primo posto della classifica mondiale nel 1979 e nel 1980. Borg imparò a giocare a tennis nella più tenera età. Fece il suo debutto a Wimbledon nell’estate del 1973 e nel 1974, all’età di 17 anni, diventò un giocatore professionista. Dopo un inizio di carriera da giovane talento, Borg si distinse per lo stile di gioco, la tenacia e l’atteggiamento calmo in campo, che gli valsero il soprannome di “uomo di ghiaccio”. Björn Borg fu la prima vera star del tennis, e contribuì fortemente a far accrescere la popolarità di questo sport negli anni ’70. Pose fine alla sua carriera sportiva nel 1983, alla giovane età di 26 anni. Il suo Rolex rappresenta per lui tutti i risultati raggiunti in campo e l’eredità che la sua carriera ha lasciato al mondo del tennis.

Rolex e Björn Borg - Ogni Rolex ha una storia da raccontare
Scopri il legame tra Björn Borg e Rolex. Il tennista svedese e Testimonial Rolex racconta del significato speciale del suo orologio Rolex, un Day-Date.

“Non immaginavo cosa sarebbe successo, che avrei preso parte a quella che sarebbe stata una nuova era per il tennis.”

Mio padre era un bravo giocatore di ping pong. Una volta vinse una racchetta da tennis ad un torneo nella mia città natale, in Svezia, e me la diede in regalo. Avevo sette o otto anni. Il giorno successivo andai in un campo da tennis a giocare con alcuni amici. Già dal primo punto o dai primi cinque minuti di gioco mi appassionai a questo sport. Da allora iniziai a giocare a tennis.

All’età di 12 anni partecipai a un torneo giovanile, ma avevo un pessimo carattere: lanciavo le racchette, imprecavo, baravo... Non so se potete immaginare che livello potevo raggiungere in campo. Il club mi sospese per sei mesi! Al mio ritorno, non aprii più bocca per la paura di essere sospeso di nuovo. È così che imparai a non esternare le emozioni, a tenere tutto dentro.

Credo che quando si è giovani si abbia voglia di riuscire in qualcosa. Quando vinsi Wimbledon per la prima volta fu come un sogno. Una ricompensa per tutti quegli anni e per tutto il tempo, le lacrime e il dolore che avevo messo in campo per cercare di diventare un campione. Finalmente, un bel giorno ti ritrovi a stringere la coppa.

“Penso che si avvicini alla mia personalità e ai miei valori.”

Non immaginavo cosa sarebbe successo, che avrei preso parte a quella che sarebbe stata una nuova era per il tennis. Prima era uno sport più classico. Io divenni una star ed ebbe inizio qualcosa di nuovo, che fu positivo per il tennis in generale. Sono molto felice e orgoglioso di aver fatto parte di quel periodo.

L’orologio Rolex di Björn Borg

Quest’orologio l’ho visto molti anni fa e me ne sono innamorato. È un Day‑Date, fu presentato per la prima volta nel 1956, l’anno in cui sono nato. Per me ha un significato speciale, credo che sia per questo che lo indosso da tantissimi anni. Penso che si avvicini alla mia personalità e ai miei valori.

Quando guardo il mio orologio penso al successo e ai risultati che ho ottenuto in campo, vincendo grandi campionati, grandi tornei... Per me significa: “Io credo nell’eccellenza. Ho raggiunto grandi traguardi giocando a tennis, e ne sono molto fiero.”

Scopri le loro storie

#EveryRolexTellsAStory