Viaggio nel cuore dell’universo Rolex

HANS WILSDORF CREDEVA PROFONDAMENTE NELLA CAPACITÀ DELL’ESSERE UMANO DI INNOVARE E DI PUNTARE ALL’ECCELLENZA.

A oltre cento anni dalla creazione del marchio, lo spirito del fondatore è più che mai presente, dalla realizzazione degli orologi agli impegni di Rolex nel mondo.

Un imprenditore visionario

I primi anni

All’inizio del secolo scorso un imprenditore visionario, trasferitosi a Londra, è in procinto di imporsi contando solo sulla sua forza di volontà. La sua sfida? Far conoscere al mondo dell’orologeria di quei tempi una firma ancora ignota: Rolex. Un nome inedito, inventato nel 1908, destinato a diventare nell’arco di qualche decennio uno dei marchi più famosi al mondo. Le difficoltà sembravano, a prima vista, insormontabili: così Hans Wilsdorf racconta gli inizi dell’Azienda nelle sue memorie.

A quei tempi l’imprenditore non dispone di grandi mezzi, ma l’uomo possiede qualità inestimabili: la visione, la fede nel futuro, la perseveranza e una capacità lavorativa fuori dal comune. Orfano dall’età di dodici anni, armato solo della sua determinazione per superare gli ostacoli, Hans Wilsdorf inventa il primo orologio da polso al mondo impermeabile, a carica automatica e con rotore Perpetual. Un orologio che oggi è un riferimento in materia di qualità e di prestigio.

L’invenzione dell’Oyster

“Troppo complicato, troppo fragile, troppo inadeguato”: questo si sente costantemente ripetere Hans Wilsdorf nell’Inghilterra edoardiana, il Paese dello sport per eccellenza. Hans Wilsdorf, grazie alle sue intuizioni, ai suoi profondi convincimenti e alla sua volontà di superare, raccoglie con successo l’audace sfida e il suo Rolex, l’Oyster Perpetual, diventa l’archetipo dell’orologio impermeabile, preciso e robusto, capace di resistere in qualsiasi circostanza.

Hans Wilsdorf non è solo un visionario che, con le sue conoscenze in orologeria, il suo spirito imprenditoriale e la sua capacità di pensare diversamente, ha dato agli orologi Rolex le loro caratteristiche tecniche ed estetiche fondamentali e gettato le basi del successo duraturo dell’Azienda. La sua perpetua ricerca della perfezione va a braccetto con la sua grande generosità e con una fede inscalfibile nel potenziale umano e nella sua capacità di innovare e di superare ogni difficoltà. Hans Wilsdorf è un benefattore, sempre pronto a rimettersi in discussione e a incoraggiare tutti a dare il meglio di sé.

Attingere alle tradizioni per innovare meglio, respingere senza sosta i limiti per ispirare. Sono questi i valori che hanno permesso a Rolex di inventare un orologio straordinario: la somma di svariate competenze, il compagno di numerose avventure dell’uomo nei settori più diversi.

La somma di numerosi savoir‑faire

Una miriade di mestieri diversi

Rolex, in quanto manifattura indipendente e verticalmente integrata, dispone di uno strumento industriale che integra numerosi savoir‑faire. Orologiai, ingegneri, designer ed esperti di vari altri settori collaborano a stretto contatto prima alla progettazione, poi alla realizzazione degli orologi. La cultura aziendale si basa innanzitutto sui valori umani, che pongono il “saper fare” e il “saper essere” al centro delle diverse attività.

Rolex rappresenta una miriade di mestieri diversi, svolti con passione dalle donne e dagli uomini della Manifattura, esperti nei rispettivi settori. Il Marchio, infatti, ha il controllo dell’insieme dei componenti essenziali, dalla fusione delle leghe d’oro all’assemblaggio degli elementi del movimento, della cassa, del quadrante e del bracciale, fino alla lavorazione, alla finitura e all’incastonatura. Grazie agli strumenti esclusivi di cui dispone ha potuto spingere sempre oltre i propri criteri di qualità. Inoltre, mette tutte le sue competenze a disposizione nel mondo intero attraverso la propria rete e gli straordinari centri di assistenza.

La costante ricerca dell’eccellenza

Per garantire la continuità di queste competenze, Rolex ha creato il proprio Centro di formazione, unico nel suo genere. Questo centro con sede a Ginevra, dedicato a coltivare il talento e a far crescere i dipendenti del Marchio, dispensa una formazione continua rivolta a collaboratori e dirigenti e garantisce la formazione degli apprendisti. La mission di questo spazio di condivisione delle conoscenze e delle competenze è di garantire il passaggio delle consegne nel rispetto dei valori del Marchio.

Hans Wilsdorf mirava sia al successo commerciale dell’Azienda sia al benessere delle persone che la fanno vivere. Il Centro di formazione Rolex perpetua questa filosofia permettendo la trasmissione del patrimonio dell’Azienda attraverso lo sviluppo e la progressione di tutti e conferma il ruolo di Rolex: rappresentare un esempio per le generazioni attuali e future.

Un orologio diverso da tutti gli altri

Un segnatempo d’avanguardia

Circa un secolo fa, Hans Wilsdorf crea l’orologio da polso più preciso e più affidabile del mondo. Grazie ai suoi criteri senza compromessi, il Marchio produce tutt’oggi orologi all’avanguardia della tecnologia che negli anni hanno beneficiato di continui miglioramenti.

La collezione Oyster Perpetual si è costruita sul successo del modello Oyster originale, brevettato da Rolex e presentato nel 1926. Il ruolo dell’Oyster, il primo orologio da polso impermeabile al mondo, è stato pionieristico nello sviluppo del moderno orologio da polso. Nel corso degli anni ha veicolato numerose altre innovazioni, come la carica automatica mediante rotore Perpetual (1931), che hanno definito l’identità dei modelli della collezione e forgiato la reputazione di eccellenza di Rolex, che si fonda tra le altre cose sulla precisione cronometrica dei suoi orologi e sulla loro affidabilità.

L’evoluzione della collezione

Dopo aver adottato le sue forme essenziali all’inizio degli anni ’40, l’Oyster si è progressivamente declinato fino a costituire una collezione di orologi con nuove funzionalità e tecnologie innovative. I principi fondamentali di questo archetipo dell’orologeria sono presenti in tutti i segnatempo della collezione e la forte identità visiva che li accomuna li rende immediatamente riconoscibili. Oggi l’Oyster si declina in una collezione composta di una decina di gamme: dagli orologi Classici come il Datejust, il Day‑Date e lo Sky‑Dweller agli orologi Professionali dedicati ad attività specifiche come l’Explorer, il Submariner e il GMT‑Master II.

Gli orologi Rolex hanno dimostrato la loro affidabilità nelle condizioni più estreme, dalle profondità oceaniche alle vette delle montagne più alte, nei cieli o sui circuiti da gara.

Per garantire la qualità dei suoi prodotti, Rolex progetta e realizza internamente l’insieme dei componenti essenziali dei suoi orologi: fusione delle leghe d’oro, assemblaggio degli elementi del movimento, della cassa, del quadrante e del bracciale, lavorazione e finitura. Al Marchio pioniere dell’orologio da polso si devono numerose innovazioni di rilievo nel settore dell’orologeria: ha infatti depositato oltre 500 brevetti nel corso della sua storia.

Impegnarsi per un mondo migliore

Nel corso della sua storia, Rolex si è associata a eventi, enti e personalità impegnate che, con le loro azioni, rappresentano una fonte di ispirazione. Guidato dalla visione del suo fondatore, il Marchio sin dagli inizi ha sostenuto e accompagnato le iniziative mosse dai suoi stessi valori: la perpetua ricerca dell’eccellenza, il superamento dei propri limiti e la passione per l’eleganza.

In linea con queste premesse, Rolex crea il concetto di Testimonial nel 1927, con la nuotatrice britannica Mercedes Gleitze che dimostra l’impermeabilità assoluta degli orologi del Marchio. Da allora, Rolex si è unita a numerosi partner straordinari, sostenendo da un lato le iniziative di importanti enti e dall’altro le azioni personali dei propri Testimonial.

Un laboratorio a cielo aperto

Per Hans Wilsdorf, il mondo era anche un laboratorio a cielo aperto. Nel corso degli anni ’30, il fondatore di Rolex fa testare l’affidabilità dei suoi orologi in situazioni reali. Gli esploratori li sottopongono alle condizioni più estreme nei luoghi più inospitali della Terra. Nel tempo le loro spedizioni hanno portato alla luce la fragilità degli ecosistemi e la necessità di preservarli. Rolex, quindi, ha dato tutto il proprio appoggio a questi avventurieri, trasformatisi in pionieri della tutela dell’ambiente.

Oggi Rolex è associata a oltre cento eventi di rilievo, tra cui il torneo di Wimbledon, la Mostra di Architettura della Biennale di Venezia, la cerimonia degli Oscar®; ha legato il suo nome a più di ottanta enti di fama internazionale come le Regole del Golf, la Scala di Milano e l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences; annovera oltre centoquaranta Testimonial tra i quali citiamo la leggenda del tennis Roger Federer, la biologa marina Sylvia Earle e il regista Martin Scorsese. Parallelamente il Marchio ha creato due programmi: i Rolex Awards for Enterprise e l’iniziativa Rolex Maestro e Allievo. Il primo sostiene i visionari che raccolgono le sfide per il bene dell’umanità. Il secondo mira a tramandare l’eccellenza nelle arti e nella cultura per garantire una trasmissione del “saper fare” e del “saper essere” tra generazioni.

Sin dalle sue origini, la storia di Rolex è caratterizzata dalla ricerca della perfezione e dalla voglia di superare i propri limiti.

Non limitarsi alla prima impressione, non gettare mai la spugna, ma pensare diversamente. Grazie al suo fondatore, che più di chiunque aveva fiducia nel potenziale umano, il Marchio non ha mai cessato di innovare e di crescere, garantendosi la continuità nel tempo.

Condividi questa pagina